Usiamo i cookie per rendere possibile il corretto funzionamento del sito per ogni utente. Utilizzando il nostro sito accetti le nostre modalità di utilizzo dei cookie.
homelogos
  • Home
  • Il Progetto FEP
  • Descrizione e Obiettivi

Il Progetto FEP  Lazio 2007- 2013

rete bycatch

E’ ormai noto il progressivo impoverimento biologico del Mediterraneo dovuto ad uno sfruttamento eccessivo delle risorse ittiche, ad uno sconsiderato uso delle attrezzature da pesca, di un inquinamento legato ad oli combustibili e rifiuti che incidono anche sull’attuale stato di conservazione e sulla sopravvivenza stessa di ecosistemi acquatici indispensabili alla presenza degli stock ittici, quindi con effetti negativi anche sulle attività di pesca. Il pescato si riduce e le produzioni si impoveriscono, le specie maggiormente pescate stanno subendo un rapido declino numerico e le temperature si alzano. Tutti questi fattori congiunti sono ormai le cause dei sintomi che gli operatori del settore lamentano nel pescato sempre più scarso e nella comparsa di specie aliene nocive e prolifiche.

Il progetto propone la realizzazione di un piano di gestione delle risorse biologiche costiere e marine in tre aree Natura 2000, al fine di migliorare le condizioni di conservazione degli habitat e di aumentare la capacità degli stock ittici, e che garantisca la partecipazione attiva degli stakeholders sia nella fase di programmazione che nella fase di controllo e monitoraggio.

 

Obiettivi

pesca strascicoObiettivo generale della presente proposta di Piano d’Azione è quello di assicurare la conservazione degli habitat e delle specie vegetali e animali di interesse comunitario, prioritari e non (Direttiva “Habitat”, 92/43/CEE), e quindi delle risorse biologiche alieutiche, garantendo, con opportuni interventi di gestione, il mantenimento e/o il ripristino degli equilibri ecologici che li caratterizzano e che sottendono alla loro conservazione.

Il raggiungimento di tale obiettivo rende necessario in particolare conciliare le attività umane che influiscono direttamente e indirettamente sullo status di conservazione di specie e habitat presenti nelle aree individuate.

Nel Piano di Gestione saranno individuate le principali strategie di gestione e conservazione del proposto Sito e delle aree limitrofe, già oggetto in passato di indagine ed analisi.

Le strategie di gestione e conservazione attueranno forme di sviluppo sostenibile delle attività socio-economiche esistenti e la promozione di nuove attività, sempre nell’ottica della sostenibilità ecologica, economica e sociale.

Possibili effetti e ricadute del progetto

fish posidoniaLe azioni e le strategia che saranno attivate attraverso il piano di gestione avranno effetti e  ricadute su più livelli:

  • Biologico
    • Conservazione e aumento della capacità degli stock commerciali
    • Tutela delle Biocenosi marine
    • Riduzione degli effetti dell’erosione costiera dovuta alla presenza dei Posidonieti
  • Economico
    • Miglioramento delle condizioni economiche degli addetti al settore della pesca del commercio e del turismo
  • Sociale
    • Massimizzazione delle opportunità occupazionali nelle aree dipendenti dalla pesca
    • Sensibilizzazione, coinvolgimento e corresponsabilizzazione degli operatori per l’attuazione delle misure gestionali
    • Informazione e sensibilizzazione della comunità.

 

L’interesse collettivo

L’intervento proposto coinvolge in maniera diversa, ma sinergica gli stakeholders:

  • Pescatori: un miglioramento degli ecosistemi marini potrà garantire una abbondanza degli stock ittici, che quindi comporterà benefici economici e occupazionali nel settore ittico.
  • Addetti al settore della pesca e turismo: commercio, ristorazione, ricettività, nautica, pesca sportiva, potranno beneficiare degli effetti prodotti dalle attività del piano di gestione, potendo anche sfruttare un’immagine di realtà che si prende cura del proprio ambiente, con effetti sull’aumento dell’occupazione e dell’economia.
  • I cittadini: la presenza dei posidonieti assicura anche una riduzione del moto ondoso sulla costa, quindi aiutando a preservare le zone costiere.

 

 


regionelazioFEPCEunituscomunemontaltocismarguardiacostiera

Offcanvas

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.